Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

AndalusiaTour.com | November 23, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Granada - AndalusiaTour.com

Granada
Granada è stata per secoli la fortezza araba di Andalusia, l’ultima ad arrendersi al ritorno cristiano, e per questo tutt’ora si presenta con un tessuto urbanistico profondamente segnato dalla dominazione musulmana. Gli aromi, la sensazione di sentirsi dispersi nelle stradine caratteristiche, la meravigliosa Alhambra, Granada è soprattutto questo, ma non solo. Romantico, intenso e misterioso è l’Albaicin, la parte musulmana della città, un continuo sali-scendi attraverso vie strette, case bianche, ma anche panorami mozzafiato sulla città e sull’Alhambra (mirador de San Nicolas).L’Alhambra, la cittadella araba simbolo del potere e della ricchezza dei sultani di questa provincia, è uno dei monumenti più visitati al mondo e forse il più affascinante di tutta l’Andalusia. L’accesso al cortile ed al Palazzo di Carlo V sono gratuiti, per la visita completa consigliamo di prenotare i biglietti tramite internet (ci sono distributori automatici che vi permettono di evitare code), tenendovi una mezza giornata libera per vedere tutto con calma. L’insieme di giardini, giochi di acqua, l’architettura araba nasride, la complessità degli interni e delle lavorazioni del materiale lasciano a bocca aperta. La vista sulla città è splendida, ogni angolo trasuda di attenzione per il dettaglio, è un piacere perdersi per i giardini immensi (grazie anche al “numero chiuso” di visite) ed immaginare un passato glorioso, attraverso le storie che riguardano la sultana ed i suoi amori o gli assedi a cui questa fortezza ha resistito, custodendo i suoi tesori all’interno per secoli. Un tramonto dal mirador de San Nicolas con sullo sfondo Alhambra e la Sierra Nevada è un classico per molti turisti (ma anche per molti locali) e lascia tutti regolarmente senza fiato.Il centro con la cattedrale, con le mille chiese e piazzette è l’ideale dopo le fatiche fatte per visitare l’Alhambra, ci si può rilassare con un the (per chi pernotta in città l’ideale per il relax è l’Hammam), visitare i negozi etnici e degustare le ottime tapas di jamon proveniente dall’entroterra.Da non dimenticare che questa città è ricca di studenti universitari quindi in centro si possono trovare bar di tapas con prezzi interessanti (molti portano stuzzichini chiedendo solamente da bere) mentre la vita notturna con feste di ogni tipo è particolarmente vivace e ricca di sorprese, grazie anche alla presenza di vasti gruppi di studenti Erasmus a dare un ulteriore tocco multiculturale alla città.

Submit a Comment

Translate »